Questo sito utilizza solamente Cookies Tecnici e non di Profilazione. Sono innocui e in nessun caso permettono la tua identificazione.

Centralino, lo strumento degli Smart Worker

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

“Non permettere mai a nessuno di dirti che non sai fare qualcosa.
Se hai un sogno tu lo devi proteggere.
Quando le persone non sanno fare qualcosa lo dicono a te che non la sai fare.
Se vuoi qualcosa, vai e inseguila.
Punto.”

(DAL FILM “La ricerca della felicità”)

 

Con questo discorso il protagonista del film “La ricerca della felicità” Chris Gardner, interpretato da Will Smith,  incoraggia il figlio Christopher.

In quell'ideologia di protezione dei propri sogni, di realizzazione personale e di felicità si inserisce il concetto innovativo di smart working.

Come può una modalità lavorativa diversa da quella tradizionale rendere felice un lavoratore?

Semplice! il “lavoro agile” ti consente di lavorare con gratificazione e gioia dovunque.

Ma dunque cos’è lo smart working?

Se volessimo tradurre concisamente le parole smart working potremmo dire: lavorare con semplicità e agilità.

Lo smart working, il cosiddetto “lavoro agile” per gli italiani, ti permette di lavorare dove e quando vuoi, senza vincoli di orario o di luogo di lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti informatici e telematici.

Lo smart working non è solo questo, vediamo le sue sfumature.

 

1.     Lo Smart Working è Legge!

Il Senato italiano ha dato il via libera.

Il 13 giugno 2017 è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale la legge 81/2017 ovvero il C.D. Jobs Act degli autonomi recante "misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l'articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato".

Con l'entrata in vigore di tale normativa vengono chiariti: il “significato” di smart working e le “tutele” per i dipendenti.

Gli smart worker (i lavoratori che svolgono le mansioni in modalità di lavoro agile) hanno diritto ad un trattamento economico e normativo non inferiore a quello previsto nei contratti dei dipendenti che svolgono le attività lavorative esclusivamente all’interno dell’azienda.

  

2.     È un’opportunità!

È possibile intenderlo come la possibilità di lavorare in un luogo che non sia necessariamente la tua azienda, avente come scopo il raggiungimento di risultati, a prescindere da quando e da dove svolgi l’attività lavorativa.

Il “lavoro agile” è libero dalla classica postazione fissa dell’ufficio e consente orari flessibili, rendendo il dipendente autonomo di poter svolgere i propri incarichi in qualsiasi luogo.

Esso è una grande opportunità sia per le imprese sia per i lavoratori in quanto consente:  alle prime di ridurre i costi,  adottando nuovi modelli organizzativi (senza perdere il controllo sulle prestazioni dei propri dipendenti poiché il lavoro smart è stabilito da un accordo) e allo stesso tempo restituisce ai secondi la flessibilità e l’autonomia nella scelta degli strumenti da utilizzare, degli orari e dei contesti lavorativi portando il lavoratore a una maggiore responsabilizzazione sui risultati poiché egli verrà misurato in base ai risultati raggiunti.

  

3.      È cambiamento, responsabilità e fiducia!  

Lo smart working è una modalità diversa di lavorare. Il termine “diverso” può essere inteso come: cambiamento, un lemma che può suscitare inconsciamente “la paura del nuovo”.

Il cambiamento non deve essere osservato con inquietudine ma percepito come un’opportunità coraggiosa, quella di evadere dai soliti schemi (come la postazione fissa di lavoro), come una scommessa su una nuova tipologia di lavoro basata sulla responsabilità sia del datore (in quanto deve rideterminare le attività lavorative con i propri dipendenti) sia del lavoratore (il quale deve mostrare le sue capacità per attuare il proprio lavoro agile).

Questo invita ad una maggiore collaborazione con i colleghi e soprattutto un clima di fiducia reciproca (elemento basilare nel rapporto tra datore di lavoro e dipendente).

In questo contesto di “rivoluzione” entra in gioco la tecnologia. Uno degli strumenti informatici e telematici che ti consente di lavorare smart è Centralino.eu, il quale sfruttando le chiamate in VoIP ti permette di gestire le chiamate aziendali (basta una semplice connessione dati) fuori dal contesto lavorativo. Grazie a Centralino è inoltre possibile organizzare in pochi click e da qualunque luogo un webmeeting interattivo, utilizzare la rubrica aziendale o collegare il sistema telefonico al CRM aziendale.

Il centralino ti offre l’opportunità di evadere dalla “gabbia” dello spazio lavorativo e svolgere le tue mansioni grazie alla soluzione Cloud.

Lo smart working è in sintonia con Centralino.

Entrambi nascono con l’obbiettivo di sensibilizzare il settore imprenditoriale e introdurre l’innovazione nel campo lavorativo.

Centralino è pronto a restituire la giusta flessibilità e autonomia agli smart worker e a volare verso il cambiamento, TU?

 

“Il potere è la capacità di raggiungere degli scopi.

Il potere è la capacità di effettuare dei cambiamenti” (Martin Luther King)

 

Per maggiori informazioni su come Centralino.eu può supportare il passaggio allo Smart Working contatta il nostro ufficio commerciale allo 0958133022 o tramite mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

About Centralino.eu

La soluzione nasce dalla ventennale esperienza di Info-Service e dalla collaborazione con i partner 3CX, VoipVoice e Htek. 

Centralino.eu è un prodotto flessibile e scalabile, disponibile in varie versioni, che consentirà alla tua azienda di ottimizzare il proprio sistema telefonico.

Partner

©2019 Centralino.eu Tutti i diritti sono riservati - Brand Info-Service s.r.l. P.IVA 01645330893

Cerca